A huge collection of 3400+ free website templates www.JARtheme.COM WP themes and more at the biggest community-driven free web design site

Mercoledì 20 dicembre ore 16.00 e 21.00

Mercoledì 20 dicembre ore 16.00 e 21.00

CINEMA e rito

MADRE!

REGIA Darren Aronofsky 
INTERPRETI Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Michelle Pfeiffer, Ed Harris, Domhnall Gleeson
ORIGINE USA 2017
DURATA 120’

TRAMA
Una grande casa isolata in mezzo ai campi di grano. La protagonista ci si è trasferita per amore del suo partner e poiché la casa di LUI è stata completamente distrutta da un incendio. LEI lavora costantemente alla costruzione del loro “nido”. LUI non riesce a superare il blocco dello scrittore. Determinazione e concretezza versus inefficacia e presuntuosa mancanza d’impegno. Che cosa impedisce davvero a LUI di scrivere? Perché passa le giornate davanti alla pagina bianca? La perdita dell'ispirazione non pare un argomento sufficiente. Sarà l’horror vacui o la tanatofobia a paralizzarlo? Poi, un bel giorno nella casa irrompe uno sconosciuto. È il primo. Non sarà il solo. La profanazione di uno spazio sacro ha a che fare con la religione quanto con la psicanalisi. E la frase "...comincerò dall'Apocalisse" la dice lunga sulla corsa estenuante che rappresenta questo film dai titoli di testa fino alla fine. Ma... la fine o l’inizio? Mother! è un film palindromo, ben diverso dal minimalista The Wrestler, dall’adrenalinico e quasi horror Requiem for a dream o dall’esoterico The Fountain - L’albero della vita. E infatti Aronofsky è un autore che ama stupire. Sempre. Anche quando le sue provocazioni non sono sempre comprese da subito, alla prima visione, come quest’anno alla Mostra del Cinema di Venezia, quando lo sport nazionale sembrava essere il tiro a segno contro questo lavoro. Che resta inquietante, celeste, diabolico ma soprattutto “mirabilis” Da guardarsi. Un po’ come il doctor che ne’ Il settimo sigillo convince il cavaliere a partire per le crociate. Abbiamo un subcosciente. Meglio rendercene conto prima che sia lui a PRESENTARE il conto. Metaforico.

indietro