A huge collection of 3400+ free website templates www.JARtheme.COM WP themes and more at the biggest community-driven free web design site
  • Poli Testata Programma

EX LIBRIS 

Mercoledì 24 ottobre 2018 ore 16:00-21:00 

GENERE: Documentario
REGIA: Frederick Wiseman

USA 2017
DURATA: 197'

TRAMA:
Assenza principale: fino ad oggi di un posto del genere qui da noi. Assenze secondarie: Patty Smith che incontra i suoi lettori, un comune sentire che vede la cultura come vivificante bisogno anziché come obbligo o al massimo come noiosa consuetudine.

Partiamo dall'inizio. Che cosa si intende per Ex libris? È il marchio che indica la proprietà di un volume, ma anche, in senso più ampio, tutto ciò che impariamo dalla teoria anziché dalla pratica. Dai libri insomma.
Frederick Wiseman, il regista di questo film, è molto chiaro in merito. Il suo modello è Primo Levi: “...fate attenzione a come descrivete come una cosa è fatta e prende forma, a non trascurarne il processo”.
E proprio qui sta il punctum del film. La New York Public Library e l'istituzione al centro del sistema bibliotecario della città di New York. Un sistema variegato e complesso se anche solo pensiamo alle sue ben 92 sedi differenti.
Nata per assicurare a ogni cittadino un accesso funzionale all'informazione e alla cultura, frutto di una gestione mista pubblico-privata, servizio gratuito per eccellenza e nei confronti di chiunque ne faccia richiesta, la biblioteca pubblica di N.Y. è “scandagliata” a fondo (il termine non è scelto a caso) in questi 197 minuti di film dal documentarista d'eccezione Frederick Wiseman, nato nel 1930, autore acclamato di più di 40 film, di fatto visti al cinema soltanto da uno sparuto gruppo di addetti ai lavori: i critici dei festival.
Oggi per la prima volta il suo essere in competizione alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia gli apre le porte (si fa per dire) delle sale cinematografiche nel Belpaese. At Berkeley, 2013 e Jackson Heights, 2015, nella sezione Fuori concorso, Crazy Horse, 2011 nelle Giornate degli autori, La Danse - Le ballet de l'Opera de Paris, 2009 in Orizzonti, Domestic Violence, 2001 in Nuovi Territori.sono soltanto alcuni dei suoi titoli. Quelli presentati, negli anni, nelle varie sezioni della Biennale Veneziana.
E anche questa volta in Ex libris: New York Public Library i diversi luoghi, chi lavora negli uffici, gli stessi fruitori sono ritratti da Wiseman come altrettante parti di uno stesso corpo. Un approccio “organico” alla struttura del titolo.
Non c'è distanza osservatore/osservato, nessuna negazione di un'empatia ricercata e onnipresente.
L'informazione, la cultura sono LINFA VITALE dell'albero società, e come tale vanno trattate.

Solo due cittadini su tre a New York hanno pieno e funzionale accesso alla rete? Nelle sale c'è chi partecipa attivamente alle riunioni e chi sonnecchia soddisfatto per aver trovato finalmente un posto gratis e al caldo? Da dove vengono i fondi per far funzionare la macchina, farla crescere e renderla sempre più performante? Com'è possibile incrementare l'inclusione sociale e combattere solitudine, depressione aumentando per tutti le occasioni di relazione e di crescita culturale?
A tutte queste domande Wiseman risponde con l'immagine. Un'immagine bella perché vera. La fotografia di un Paese che pone come basi per il viver civile e democratico cultura, arte, letteratura e soprattutto consapevolezza che la parola “politica” viene da polis, e se non è polis la grande mela mi dite voi quale città lo potrà mai ambire ad esserlo?
Coscienza di classe, attenzione alla disabilità, alla cultura nera, alle situazioni di disagio, date dal reddito o dall'età, il principio della solidarietà che regna, DEVE governare, su tutto. Eppoi le star assolute, come Patty Smith ad esempio, che partecipano volentieri e senza schemi agli incontri col pubblico. Riappropriarsi della cultura significa riprendere in mano le proprie vite perché, come sosteneva don Lorenzo Milani: “L'operaio conosce 100 parole, il padrone 1000, per questo è lui il padrone". Giustamente irrinunciabile.

 


 

 

Seguici su: